ragazza
Chiacchiere

4 frasi davanti alle quali ogni ragazza dovrebbe fuggire

4 frasi davanti alle quali ogni ragazza dovrebbe fuggire

Ormai esco con i ragazzi da quando avevo 16 anni. Pur avendone solo 22 ora, nel mio piccolo ritengo di aver raccolto abbastanza materiale per scrivere un articolo di questo tipo.
Certo, il fatto che io li frequenti da sei anni, non significa che abbia imparato a comprenderli. L’universo maschile rimarrà per sempre un enorme buco nero per me, non tento neanche più di accedervi ormai.
Se c’è una cosa che ho imparato, a suon di lacrime e imprecazioni, è questa: riconoscere i segnali d’allarme.

Se ripenso ai miei adorabili ragazzi, mi rendo conto di quanto fossero diversi l’uno dall’altro. Eppure, analizzandoli con più attenzione oggi, a distanza di tempo e di cuore, comprendo che molti di loro – generalmente i peggiori qualcosa in comune ce l’avevano. Ciascuno di loro ha pronunciato una delle seguenti frasi minatorie.

Prendete carta e penna ragazze, perché potrei salvarvi prima che sia troppo tardi.

PS: potremmo applicare il discorso all’inverso, ossia alle ragazze. Non ho avuto esperienze in merito, quindi il mio punto di vista parla dei maschi. Non prendetela sul personale.

Sei una ragazza speciale

Image result for dean winchester screaming gifLa prima volta in cui me lo sono sentita dire ho persino sorriso, lieta che qualcuno cogliesse il mio valore.
Poi lui si è messo con un’altra.
Può succedere, evidentemente ha trovato un’altra ragazza speciale in giro.
PS: poi è tornato da me.

Il secondo ragazzo è stato più originale, anziché definirmi speciale, ha usato una frase tipo: ragazze come te non ce ne sono più in giro. Anche lì, qualche mese dopo, mi è apparsa davanti agli occhi una meravigliosa foto di lui e la sua nuova ragazza.

Devo essere onesta: lì l’ho presa con meno filosofia della prima volta e anziché dire succede, mi sono incazzata, con me stessa, con l’universo, con gli uomini.
Un periodo un po’ negativo, che grazie al cielo è passato.

Arriviamo alla terza e ultima volta in cui mi è stata rivolta la fatidica frase. È accaduto un mese fa. Quella volta ero preparata, tant’è che quando con occhi sognanti, il tizio di turno l’ha pronunciata, io ho sospirato amareggiata, pensando Vediamo quanto duri.

Ad oggi non ho più sue notizie.
Mi aspetto un invito al suo matrimonio da un momento all’altro.

Un po’ di contesto: tutti e tre mi hanno definita speciale solo nel momento in cui stavo per chiudere o quando il gioco si è fatto più difficile. Tenetelo bene a mente. Se un ragazzo si complimenta con voi, fate caso al momento in cui avviene. Alcuni vi riempiono di belle parole per trattenervi, altri per ottenere qualcosa… e altri ancora, lo fanno perché lo pensano sul serio. Sì, esistono, li ho incontrati.

Sono cambiato

Image result for si come no gifEcco, se sulla precedente frase sono stata più ottimista… qui non mi sento di esserlo troppo. Sono pochi gli uomini sinceramene cambiati, circa il 2% del campione.

Quando una persona dice di essere cambiata, generalmente mente.
Chi è cambiato, non ha bisogno di dirlo, si limita a dimostrarlo.

Prendiamo i seguenti esempi:

– Mesi e mesi fa, mi sentivo con un ragazzo. Non era neanche una frequentazione vera e propria, però parlavamo ogni giorno, flirtavamo, scherzavamo. Ho fatto l’errore di abituarmi a quella complicità, ai buongiorno e alle buonanotte quotidiani. Un bel giorno è sparito.
Mi è capitato di parlarci in seguito, dopo alcune settimane, quando è ricomparso dal nulla. Quando gli ho fatto notare il suo comportamento, tutto ciò che ha saputo dirmi è stato: Lo so, mi sono preso del tempo per me e ora posso dire di essere cambiato.

Il giorno dopo è scomparso di nuovo. (Poi è tornato ancora e io l’ho bloccato, perché generalmente mi faccio prendere in giro una volta, un tempo anche due, ma di certo non tre).

– Ho rivisto un altro ragazzo che frequentavo anni fa. Ci siamo proprio incontrati, abbiamo parlato per ore e … era completamente diverso. Più maturo, consapevole, così tanto che per un attimo mi sono sentita io quella infantile tra i due.
Durante l’incontro, non ha MAI detto sono cambiato, non ce ne era bisogno, si vedeva.

Mi sono spiegata?

Sono fatto così

Image result for bye gifSei fatto male, amore.

Ogni volta che un maschio medio commette un errore o comunque fa qualcosa che non dovrebbe, qualcosa che ci fa rimanere male… è più facile dire “sono fatto così”, piuttosto che chiedere scusa.
Guarda che il fatto di essere un coglione non è una giustificazione per ogni gesto.

Ragazze qui scappate, dite proprio addio, neanche arrivederci.

Non sono pronto per una relazione seria, sto ancora lavorando su me stesso

Image result for tina cipollari ma chi ci crede gifMa chi ci crede?
Ormai la mia generazione è piena di persone che lavorano su se stesse, come se frequentare qualcun altro significasse smettere di farlo. Vi svelo un segreto: è proprio quando si è in coppia che si lavora molto su se stessi, lo si fa sempre, per tutta la vita, senza stasi.

Poi vogliamo parlare del non essere pronti? Amici, la posso accettare dai ventenni, ma da uomini di quarant’anni no. Cosa siete? Cuccioli d’uomo appena venuti al mondo?

Non buttatela sul filosofico, non venite a parlare a me di crescita personale. Dite direttamente che essere single è una meraviglia – e lo confermo, per certi versi – e che vi piace volare di fiore in fiore senza troppi impegni.

Sto lavorando su me stesso…
Mi cadono le ovaie ogni volta che lo dite. (E mi fanno male gli occhi a furia di ruotarli verso il cielo).

Conclusioni

Per chi tra voi non è ancora passato all’altra sponda dopo aver letto questo articolo, posso solo dire di non demordere. In un mondo fatto di uomini che lavorano su se stessi o che vi fanno credere di essere speciali solo per approfittare di voi, ce ne sono tanti altri disposti a mettersi in gioco, senza scuse né ma.
Suona molto una frase fatta, ma è sincera, lo giuro.
Fidatevi di me, sono la persona più realista del mondo… e forse anche la più speranzosa.

You may also like...

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *